TASI
Elisa di Cristofaro
 
Physical and Puppet Theatre
 

www.elisadicristofaro.com

 
 
 
ELISA DI CRISTOFARO

ELISA DI CRISTOFARO - Physical and Puppet Theatre
Artista di teatro fisico e teatro di figura.

Sin da bambina magicamente catturata dal mondo degli oggetti, curiosit√† che continua a crescere, che si unisce alla sua dedizione per il teatro e che le permette, da artista professionista, di  immergersi piacevolmente nel mondo dei puppet, del teatro dell'oggetto e del teatro di maschera.
Nel 2000 inizia la sua formazione che parte dal teatro fisico e visuale e si contamina poi di danza, giocoleria, clown, acrobatica, musica, trampoli.
Si occupa anche di pedagogia teatrale e, a seguito di una specializzazione come operatore teatrale nel disagio e nelle emergenze sociali, approfondisce anche la dimensione terapeutica del teatro e realizza diversi progetti di teatro sociale e comunitario.

Dopo una lunga esperienza con una compagnia teatrale stabile (Teatro Internato - Roma e poi Teatro dei Venti - Modena), decide di proseguire il suo cammino singolarmente, di viaggiare con un teatro semplice e necessario, ma lascia aperte le porte alle molteplici collaborazioni che sviluppa negli anni con registi, collettivi artistici, singoli artisti, enti ed associazioni, curando la regia di molti spettacoli, la conduzione di percorsi formativi per professionisti e non e realizzando diverse auto-produzioni.

Nel 2018 si diplomata al Master of Art in Physical Theatre presso l'Accademia Teatro Dimitri di Verscio. 
Nel 2019 torna di base in Italia, realizza il progetto "Cabaret Lumieré - l'Arte si fa Luce", continua a tracciare sentieri formativi con i suoi laboratori e workshop intensivi di ricerca e creazione; collabora come trampoliera con la Compagni Due Piume; continua a lavorare come formatrice ed artista nel comitato artistico del Festival della Resilieza e l'Ass. Pro-Positivo; segue la direzione artistica del Festival di teatro di figura "Pupazzo" ed insegna presso l'Accademia Teatrale Arotron con la docenza "Teatro dell'Oggetto: infinito orizzonti drammaturgici".

La sua indole di artista girovaga continua a pulsare dentro di lei, sempre pronta, con i suoi puppet compagni di viaggio, a girare il mondo  permettendo alla sua identit√† artistica di raccontarsi attraverso la sua poetica che si esprime con i suoi spettacoli "Chiqutin Circus", "Circle Swing" e "Questione di tempo" e con i quali colora le piazze e i teatri in diversi festival di teatro di strada e di sala.

 

.  
.